<data:blog.pageTitle/>

This Page

has moved to a new address:

http://15zen.net

Sorry for the inconvenience…

Redirection provided by Blogger to WordPress Migration Service
Vivi Zen: L'Arte di Non Fare Nulla

lunedì 10 agosto 2009

 

L'Arte di Non Fare Nulla

Certo, tutti noi sappiamo cosa vuol dire non fare niente e in questo riusciamo spesso benissimo. Sappiamo bene cosa significhi gironzolare e perdere tempo.

Ma ben pochi sanno realmente apprezzare il vero e più profondo significato del concetto di “non far nulla”, le reali implicazioni che questo può avere e, perché no, i benefici che può arrecare.

Il non far nulla, in effetti, può essere uno spreco di tempo, ma anche una forma d’arte, ancorché piuttosto insolita.

In che modo? Provate attraverso queste semplici e apparentemente banali indicazioni, che se sfruttate consentono di migliorare la qualità della vita, allentare lo stress e, aspetto non secondario, aumentare la produttività al lavoro.

Inizia con piccole non-azioni

Non fare nulla, nel senso più profondo dell’espressione, non è semplice. Allora iniziamo con calma e a piccole dosi. Prenditi 5-10 minuti per volta, non di più, ed esercitati in un luogo e in un momento in cui hai poche possibilità di distrazioni, poco rumore e nessuno che ti disturbi. Spegni TV, radio, cellulari, blackberry, tutto.
Ora chiudi gli occhi, e non fare nulla. Stai fermo, immobile, magari seduto sul divano di casa, e non fare nulla. Osserva semplicemente il tuo respiro, senza seguire il flusso di pensieri che scorre nella tua mente. Osserva il respiro, senza giudizio, con distacco, sii spettatore.
Dopo 5-10 minuti interrompi e fai pure ciò che vuoi. Ma prova a essere costante, a ripetere l’esercizio tutti i giorni, altrimenti non ne avrai nessun beneficio.

Il respiro

L’elemento principale di questa pratica (chiamala meditazione, se preferisci) è il respiro.
Inizia inspirando lentamente, e successivamente espira, sempre con lentezza. Osserva attentamente il respiro mentre entra nel tuo corpo, attraverso il naso, giù nei polmoni fino a riempirli d’aria.
Poi osserva come il respiro abbandona il tuo corpo, attraverso la bocca, e osserva la sensazione dei tuoi polmoni vuoti.
Fallo per 5-10 minuti, se ce la fai, non è semplice. Fallo ogni volta che puoi. Se altri pensieri ti passano per la mente (“domani ho quella dannata riunione in ufficio” o “cavolo, ho dimenticato di comprare il latte”), bè allora ignorali e riporta la tua osservazione sul respiro.

Rilassati

Altro elemento importante di questo esercizio è la capacità di rilassarsi completamente. Se siamo tesi, il non far nulla è anzi dannoso, aumenta solamente il nostro stato di contrazione. Quindi trova un posto comodo, un divano, un cuscino, un letto ordinato e posizionati nel modo che ritieni più efficace per rilassarti.
Rilassati, e quando ti senti rilassato, prova a rilassarti ancora di più.

L’Arte di Non Far Nulla nella vita di tutti i giorni

Quando avrai sperimentato le tecniche precedenti con una certa costanza e per periodi di tempo superiori (20 minuti, mezz’ora, un’ora), allora sarà il momento di passare al livello successivo e applicarne i princìpi nella vita quotidiana.
Quando bevi una bibita, ad esempio, focalizzati sul liquido che ti scivola dentro, sorseggiala lentamente con gli occhi chiusi, assaporandone il sapore e gustandola con calma e pienezza. La stessa cosa quando mangi, mastica lentamente, assaporando ogni morso, gustandone il sapore. Rilassati e concentrari solamente su quello che stai bevendo o mangiando.

Inizia poi a praticare l’arte del non far nulla quando sei in coda dal dottore o stai aspettando l’autobus alla fermata. Non fare nulla, aspetta, non leggere il giornale, non parlare al telefono, non scrivere SMS, non ti preoccupare per ciò che dovrai fare più tardi. Aspetta, e non fare nulla. Concentrati solamente sul tuo respiro, osservalo e rimani distaccato dai tuoi pensieri.

Fallo anche quando sei in macchina. Guida e basta. Non ascoltare musica, non parlare al telefono, non mangiare, semplicemente guida. Concentrati sulla guida, guarda la strada e tutto ciò che scorre ai lati, e osserva il tuo respiro. Rilassati, guida con calma, senza frenesia o perché spinto dall’ansia di arrivare prima.

Infine, prova a non fare nulla quando sei nel caos, nel tuo luogo di lavoro o in qualsiasi altro ambiente potenzialmente fonte di stress. Non ti far trascinare nella confusione, concentrati solo sul tuo respiro, chiudi gli occhi se puoi, e distaccati da tutto ciò che hai intorno.

Se riesci a farlo durante una giornata stressante al lavoro o in famiglia, ne avrai grandi benefici, sarai in grado di focalizzarti al meglio su ciò che stai facendo in quel momento, senza cedere alle distrazioni. Sarai rilassato e concentrato allo stesso tempo.

L’arte di non far nulla non si impara dall’oggi al domani. E’ necessario del tempo, ma inizia subito, ne godrai ogni singolo momento. - DONE

Etichette: , ,






<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]