<data:blog.pageTitle/>

This Page

has moved to a new address:

http://15zen.net

Sorry for the inconvenience…

Redirection provided by Blogger to WordPress Migration Service
Vivi Zen: Guida Zen per Aspiranti Minimalisti

lunedì 8 febbraio 2010

 

Guida Zen per Aspiranti Minimalisti

Negli ultimi tempi ho notato con curiosità e interesse che il concetto di minimalismo sta riscuotendo sempre più successo nella blogosfera, dove sia in Italia che all’estero ottimi siti improntati a tale idea stanno ottenendo meritati apprezzamenti. 

Ma cosa si intende esattamente per minimalismo? E perché è un’idea di vita oggi sempre più diffusa?

Riducendo il concetto all'essenziale, il minimalismo è semplicemente una via diretta e immediata per liberarsi dagli eccessi che oggi gravitano intorno a noi: gli eccessi del consumismo, del materialismo, della confusione, dei troppi debiti, delle troppe distrazioni, del disordine e del troppo rumore.

Ma non solo.

Il minimalismo è la via attraverso la quale abbiamo l’opportunità di accantonare ciò che non è essenziale per focalizzarci sulle nostre priorità, su ciò che è realmente importante e significativo per la nostra esistenza, ciò che davvero è in grado di regalarci gioia e valore aggiunto.

Vivere secondo un approccio minimalista significa rivalutare le proprie necessità e liberarsi di ciò di cui non si ha bisogno, privilegiando uno stile di vita semplice e ordinato. Significa godere della propria esistenza senza l’ossessione del possesso dei beni materiali o la frenesia del dover far tutto e subito.

Tutto questo, tuttavia, non si traduce in uno stile di vita monastico, noioso, vuoto o improduttivo. Tutt’altro. Attraverso il minimalismo ci si libera di tutto ciò che è superfluo, inutile o ridondante per fare spazio a ciò che veramente è in grado di donarci gioia. Si eliminano le distrazioni per far emergere le emozioni.

Con il minimalismo allentiamo gli obblighi e le formalità per dedicarci alle persone che amiamo. Eliminiamo i rumori per concentrarci sulla nostra pace interiore e sulla nostra spiritualità.

Il risultato? Più felicità, pace e gioia, perchè siamo in grado di fare loro spazio e accoglierle pienamente nelle nostre vite.

I benefici del minimalismo sono numerosi: lo stress diminuisce, si riducono le spese, si crea spazio per la fantasia, per coloro che amiamo e per occuparci di ciò che ci fa sentire vivi.
Non c’è uno stile di vita predefinito o un insieme di regole che definiscono l’approccio minimalista.

Minimalismo significa soltanto vivere semplicemente, in modo frugale, senza troppi oggetti materiali, confusioni, distrazioni o sprechi. Tutto ciò per riscoprire la qualità e la bellezza di ciò che davvero conta per noi, il cuore della nostra vita, l’essenza della nostra felicità.

Allora perchè non provare? Perché non cominciare a ripensare alle nostre reali necessità per riscoprire ciò di cui abbiamo davvero bisogno e goderne al meglio, con semplicità e serenità?

Etichette: , , , , ,






<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]