L'Arte di Essere Felice... Con Quello che Hai Già

“La capacità di accontentarsi è l'autentico benessere naturale, mentre il lusso è povertà artificiale.”Socrate

Sono molte le ragioni per le quali scegliere di diventare minimalisti e semplificare la nostra vita.

Possiamo essere frustrati dal disordine. Possiamo realizzare che il tempo impiegato per gestire tutto ciò che possediamo è soltanto tempo sprecato. Ci rendiamo conto che la nostra gioia non risiede nel possedere delle cose.

E comprendiamo che apprezziamo cose diverse rispetto agli oggetti e ai beni materiali.

E se l'iniziale processo di semplificazione delle nostre vite richiede certamente sforzo ed energia, la vera sfida di uno stile di vita minimalista risiede nel continuare ad esserlo proprio quando la realtà circostante continua invece a inviarci messaggi totalmente differenti, improntati al consumismo e all'accumulazione.

Adottare uno stile di vita minimalista significa principalmente continuare a trovare ogni giorno felicità e appagamento in ciò che già abbiamo. Significa accontentarci di ciò che già c'è senza dover aspettare che la felicità scaturisca da qualcosa che dobbiamo (ancora) acquisire.
La capacità di saper trovare la felicità in ciò che già abbiamo rappresenta un'occasione unica per rendere la nostra vita incredibilmente più piacevole e decisamente meno stressante. C'è una libertà incontestabile che accompagna l'abilità di sapersi accontentare: la libertà di essere chi davvero sei, la libertà di apprezzare la tua personalità e vivere in pieno l'esistenza che sei chiamato a celebrare.

Eppure, nella nostra cultura consumistica, dove il malcontento è dilagante e la gratificazione materiale decisamente incoraggiata, imparare ad essere felici con ciò che già si ha può rivelarsi molto difficile.

Si tratta certamente un cammino personale e il viaggio di ciascuno di noi sarà certamente unico. Non c'è una chiave o una regola che sia applicabile per tutti, ma qui di seguito  voglio proporvi alcuni suggerimenti che potranno aiutarti ad attirare nella tua vita la capacità di accontentarti e trovare gioia e felicità in quello che già possiedi:

1. Prendi il controllo

La tua felicità non risiede nell'accumulazione di oggetti e beni materiali. La tua felicità risiede esclusivamente nella tua decisione di essere felice e questa consapevolezza da sola può davvero cambiarti la vita. Ogni istante, scegli di essere felice. Per quello che sei, per quello che hai. Nomn perché un giorno ti sposerai o perché un giorno avrai la macchina nuova.

Non differire la tua felicità, non condizionarla a ciò che forse potrai ottenere nel futuro. Invece di pensare che forse domani sarai felice, prova ad assumere il controllo della tua vita e cerca la tua felicità nel momento, nel qui e ora.

2. Osserva ciò che hai

Saper essere felici con ciò che già si ha significa innanzitutto essere riconoscenti. Una persona grata e riconoscente è colei che ha imparato a focalizzarsi sugli aspetti positivi della vita e non li dà per scontati, ma li vive e li apprezza in ogni momento. Chi è riconoscente non guarda a ciò che gli manca.

La famiglia, gli amici, la vita, il mare, una passeggiata, un fiore o un abbraccio sono alcuni tra i più grandi tesori della nostra vita. Non dimentichiamoceli soltanto perché siamo impegnati a guardare altrove.

3. Perché vuoi comprare?

Cos'è che realmente ti spinge ad acquistare cose e oggetti di cui in fondo non hai bisogno? Molti di noi sono cresciuti con l’idea che per tirarsi su di umore quando le cose vanno storte, la soluzione più efficace sia quella di rifuggiarsi nello shopping e acquistare qualcosa che ci aiuti a farci sentire meglio. Abbiamo sviluppato l’abitudine di superare il nostro scontento semplicemente spendendo più denaro, anziché soffermarci a ricercare la causa della nostra insoddisfazione. Il risultato è che, esaurito l’entusiasmo dell’acquisto, torniamo nella medesima situazione di partenza e l’insoddisfazione e lo scontento riemergono con rinnovata intensità.

Rompi questa abitudine. Non cercare di superare il tuo malcontento spendendo più soldi. Il denaro non soddisferà mai i bisogni del tuo cuore. La prossima volta che ti senti giù, invece di provare a colmare l’insoddisfazione con un acquisto, prova ad andare dentro te stesso e cerca di individuare la reale causa del tuo scontento.

4. Apprezza la tua unicità

Sei una persona unica, irripetibile e meravigliosa. Non pensare mai che gli altri siano migliori di te.

Confrontare la tua vita con quella degli altri ti porterà inevitabilmente ad essere insoddisfatto. Lì fuori ci sarà sempre qualcuno che sembrerà avere qualcosa in più di te. Non utilizzare questo metro di paragone. Tu sei unico, tu sei speciale, perfetto per quello che sei e con ciò che hai.

5. Aiuta gli altri

Quando inizia a offrire il tuo sincero e spontaneo aiuto al prossimo, se investi capacità, tempo e denaro per gli altri, gradualmente imparerai ad essere contento e grato per ciò che già hai.

Essere di sostegno al prossimo ti aiuterà infatti ad apprezzare meglio ciò che sei, ciò che possiedi e ciò che hai da offrire al mondo. Ti sentirai ancor più felice e riconoscente per tutte le cose belle che già ti circondano e condividerle con gli altri le renderà ancora più meravigliose.

6. Datti da fare per migliorare

Non smettere mai di imparare, di crescere, di scoprire e di meravigliarti di fronte all’entusiasmante miracolo della vita. Non hai bisogno di accumulare cose, puoi però scoprire la meraviglia della crescita personale.

Sii orgoglioso della tua personalità e dei progressi che hai fatto, ma non pensare mai che non ci siano più margini di miglioramento. Se smetti di provare a crescere, inizi a morire.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...