<data:blog.pageTitle/>

This Page

has moved to a new address:

http://15zen.net

Sorry for the inconvenience…

Redirection provided by Blogger to WordPress Migration Service
Vivi Zen: 10 Domande per Ritrovare la Felicità nella Tua Vita -

giovedì 5 marzo 2015

 

10 Domande per Ritrovare la Felicità nella Tua Vita -

"Quanto meglio conoscerete voi stessi, tanto più ci sarà in voi chiarezza. La conoscenza di sé non ha mai termine - non si arriva ad alcun conseguimento tangibile, ad alcuna conclusione. E' come un fiume infinito. Man mano che lo studio di sé procede e va sempre più in profondità, si trova la pace. Soltanto quando la mente è tranquilla - attraverso la conoscenza di sé e non attraverso un'autodisciplina imposta - solo allora, in quella tranquillità, in quel silenzio, la realtà può venire alla luce." - J. Krishnamurti

Ritrovarti solo, perso e senza scopo, chiedendoti come sia stato possibile ridurti così, è un pensiero spaventoso. Se non presti attenzione, se non mantieni consapevolezza della direzione che sta prendendo la tua esistenza, potresti un giorno ritrovarti in una condizione ben diversa da quella che avevi sempre desiderato.

Per evitare tutto questo, è fondamentale che di tanto in tanto tu ti ponga delle domande che ti consentano di fare il punto sulla tua vita e riflettere sull'opportunità di adottare dei cambiamenti in grado di mantenerti sulla giusta rotta.

Eccone alcune:

1. Sto perdendo tempo in cose che non sono importanti per me?

Spesso sentiamo ripetere che il ​​tempo è prezioso. Il nostro obiettivo dovrebbe essere quello di usarlo in un modo che non sia per noi controproducente. Ad esempio, prenderti del tempo per rilassarti e non fare nulla di produttivo potrebbe essere utile per la tua mente e per il tuo corpo. Trovarti bloccato in un lavoro che ti offre uno stipendio sicuro, ma che non ti soddisfa, potrebbe essere invece considerato come uno spreco di tempo considerevole.

Il ruolo fondamentale è rappresentato dal guardare la realtà in prospettiva. Il modomigliore per valutare questo aspetto è quello di immaginarti tra cinque o dieci anni da oggi: da tale prospettiva, guardando indietro a dove sei oggi, puoi avere l'opportunità di verificare quali aspetti della tua vita possono essere considerati uno spreco di tempo.

2. Sto dando troppe cose per scontate?

Ci sono innumerevoli benedizioni intorno a ciascuno di noi. Anche quando tocchiamo il fondo possiamo avere il sostegno della famiglia o degli amici, un tetto sopra la nostra testa o delle capacità di cui poter essere orgogliosi. 

Mentre piangi per le tue sfortune, non dimenticare mai di mantenere consapevolezza delle fortune di cui puoi essere riconoscente ogni giorno.

3. Sto valutando la realtà da un unico punto di vista?

Se possiamo definirci felici o meno, a prescindere da ciò che facciamo e dai risultati che conseguiamo, è esclusivamente una questione di prospettiva. Possiamo avere tutto ciò che desideriamo, ma sentirci infelici perché una piccola cosa non sta procedendo nel modo in cui desideriamo.

A volte siamo così focalizzati su specifiche questioni che soltanto facendo un passo indietro e ampliando la nostra prospettiva, siamo in grado di vedere la questione sotto una luce completamente diversa. Prova ad adottare nuove prospettive ogni volta che ti è possibile; l'approccio del bicchiere mezzo pieno può fare spesso un mondo di differenza.

4. Sto vivendo in modo fedele a me stesso, ai miei valori e ai miei ideali?

Molto spesso proviamo per lunghi periodi una sensazione di disagio e assenza di felicità piuttosto vaga ma persistente, che non riusciamo ad attribuire a nessun evento o situazione particolare. Presta attenzione al fatto che molto spesso questo stato d'animo si determina quando non stiamo agendo, nella vita di ogni giorno, in linea con i nostri valori e princìpi più profondi. 

Fai allora in modo che non si venga a creare disallineamento tra le tue azioni quotidiani e i tuoi valori guida, altrimenti questa dissonanza si rifletterà sul tuo umore e sul tuo rapporto con l'esistenza. Pensa a ciò che fai, non agire meccanicamente. Allinea le tue azioni ai tuoi ideali.

5. La mattina mi sveglio felice ed entusiasta per la giornata che ho davanti?

Oppure ti svegli in preda a un intenso senso di disperazione? Il primo pensiero della giornata è un indicatore fondamentale per valutare il tuo livello generale di felicità. 

Tutti noi abbiamo delle giornate in cui non ci vorremmo alzare dal letto, ma se questo desiderio di rimanere sotto le coperte e non affrontare la giornata si prolunga troppo a lungo, allora forse è giunto il momento di agire e cambiare qualcosa nella tua vita.

6. Ho dei pensieri negativi prima di addormentarmi?

Quando giunge la notte e ci si mette a dormire, la nostra mente riesce per un attimo a scollegarsi da tutto e a fare un po' di chiarezza nei meandri della nostra esistenza. 

Se le tue riflessioni personali al termine della giornata sono costantemente negative, cerca di individuarne serenamente le cause e di affrontare di conseguenza i fattori che ti stanno causando stress.

7. Mi sto impegnando abbastanza nei rapporti con gli altri?

Nel corso del tempo, corriamo inevitabilmente il rischio di cominciare a dare per scontate le nostre relazioni. Le emozioni dei primi tempi si attenuano, naturalmente, e la novità svanisce. Molti rapporti finiscono così per trascinarsi stancamente senza un impegno e una partecipazione attiva da parte nostra.

Mantieni consapevolezza che per consentire a un rapporto di crescere è necessaria una dedizione costante. E ogni gesto, ogni comportamento, ogni parola per l'altro è un investimento nel rapporto con quella persona che darà i suoi frutti nel corso del tempo.

8. Perchè sto rovinando la mia salute?

Man mano che cresciamo, diventa sempre meno agevole riuscire a mantenere cura della nostra salute e riuscire a tenerci in forma. Lavoriamo sempre più a lungo, abbiamo una famiglia di cui doverci prendere cura, le nostre energie diminuiscono, il nostro metabolismo rallenta, e così via. Con la conseguenza che il nostro benessere fisico, a volte, finisce per essere messo in secondo piano.

Fai in modo che la tua salute, indipendentemente da tutti gli altri eventi e impegni della tua vita, rimanga una priorità. Ritagliati ogni giorno del tempo per te stesso da dedicare alla tua forma fisica, presta sempre attenzione alla tua alimentazione e adotta uno stile di vita salutare. 

9. Sto consentendo a ciò che è al di fuori del mio controllo di rovinare il mio buon umore?

Il più grande spreco di energia che possiamo realizzare è quello di innervosirci o arrabbiarci per cose che sono totalmente al di fuori delle nostre possibilità di controllo. Si tratta di un fenomeno estremamente comune di cui spesso siamo del tutto inconsapevoli e che in modo inevitabile finisce per rovinare le nostre giornate, la nostra salute e il nostro benessere mentale. 

Assicurati di identificare continuamente i fattori di stress che affollano la tua mente e di lavorare su te stesso per eliminare eventuali preoccupazioni legate a tutto ciò che è al di fuori del tuo controllo. Impara ad accettare - anzi, ad abbracciare - ciò che non puoi cambiare.

10. Mi sto dando da fare ogni giorno per raggiungere i miei obiettivi?

E' necessario porsi questa domanda con una certa frequenza. Tutti noi abbiamo una visione generale di dove vogliamo essere tra cinque o dieci anni, ma spesso si tratta di una visione poco chiara e priva di dettagli.

Spesso ci prefiggiamo degli obiettivi importanti (ad esempio essere un marito o un padre migliore, risparmiare più soldi, etc..), tuttavia finiamo immancabilmente per fallire i traguardi che ci siamo prefissati semplicemente perché non abbiamo piena consapevolezza di noi stessi. Non siamo conspavevoli del fatto che per raggiungere i nostri obiettivi ogni nostro comportamento deve andare, costantemente e ogni giorno, in quella direzione. 

Fai allora in modo che ogni tuo gesto, ogni tua singola parola, ogni comportamento sia sempre allineato con la direzione dei tuoi sogni.

Etichette: , , ,






<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]